Aliciotti con indivia

Aliciotti con indivia

L’Italia del dopoguerra era un paese ridotto in macerie, ma­teriali e morali; ma faticosamente e con determinazione gli italiani cercavano di risollevarsi.
 
L’autore cresceva nel centro di Roma, in via dei Greci 32, tra via del Corso e le strade vicine, in una casa non molto grande ma affollata. All’ora di pranzo e di cena nonni, zie, cugini, prozie e qualcuno di passaggio, salivano a mangiare quello che avevano cucinato, durante il giorno, nonna Fiorina, zia Chicca e zia Gilda. Durante la giornata, la cucina diventava il punto d’incontro di tutti gli inquilini, tra cui il sig. Bracci, che viveva da solo. Ognuno cucinava quello che aveva fortunatamente in quel giorno, nel modo che gli piaceva di più.
 
Per l’Autore queste sono state le prime prove della cucina di casa nella tradizione Giudaico-Romanesca.
 
L’autore riporta, nel suo volume, spaccati di vita vissuta nella sua semplice cucina di casa, proponendo accostamenti e manipolazioni dovute ad esperienze successive di diverse cucine, dando con semplicità alcune indicazioni dettate dal piacere di trovare anche nuove soluzioni per vecchie ricette.
 
Credo ci sia riuscito.

Costo:
15.00 €
Spedizione:
5.00 €